Le elezioni ad Alessandria

Alessandria è uno di quei Comuni in cui il 20 e 21 maggio ci sarà il ballottaggio. Al primo turno – 75 mila elettori chiamati alle urne – si erano presentati 16 candidati sindaci e 33 liste con oltre 900 aspiranti consiglieri comunali (la scheda elettorale era lunga 96 centimentri per 31,8 di altezza). «Tutti sputano sulla politica, ma tutti si candidano», chioserebbe Massimo D’Alema. A giocarsela adesso sono la candidata del centrosinistra Maria Rita Rossa (39,62 per cento) e il sindaco uscente di centrodestraPiercarlo Fabbio, fermo al non brillante risultato del 18,29 per cento. Potrà consolarsi sapendo che c’è chi andato peggio di lui, come Mauro Favilla, sindaco uscente di Lucca, arrivato terzo (anche lì ci sarà il ballottaggio). Ma il caso di Alessandria è interessante anche per il risultato del Movimento 5 Stelle. Come osserva l’ottimo Istituto Cattaneo in una delle sue analisi, questa è la città in cui i voti dei beppegrillisti si sono quasi quadruplicati, passando da 1.248 nel 2010 – data delle elezioni regionali – a 4.687 nel 2012.

[Continua a leggere su Il Post]

Lascia un commento

Archiviato in Politics

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...