Bersani e Veltroni a caccia dei voti di Grillo

Oggi Repubblica e Corriere hanno intervistato Bersani e Veltroni per analizzare l’esito delle amministrative. A un certo punto il discorso si è spostato su Beppe Grillo e il Movimento 5 Stelle.

Il voto del comico, dice il segretario del Pd, “è un voto gonfiato dalla protesta ma non c’è solo protesta in quel partito. C’è anche una domanda di stili nuovi di partecipazione, di sobrietà della politica, di cura dei problemi del territorio. Alle provocazioni di Grillo rispondo con durezza. Ma il mio atteggiamento verso il movimento 5 stelle è di attenzione”.

Anche Veltroni distingue il leader, o non leader, dagli attivisti del movimento, e dice: “Grillo sugli immigrati e sulla mafia ha detto cose inaccettabili. Ma preferisco parlare dei suoi elettori. Vogliono una politica diversa e hanno trovato questo modo di dirlo. È successo altre volte, si pensi ai grandi successi dei radicali. La politica può fare due cose. Può scrollare le spalle, può demonizzare. Oppure può dare il segno di aver capito la lezione”.

Insomma, avete capito. Adesso i dirigenti del Pd vorrebbero cercare di prendersi, o riprendersi, i voti del Movimento 5 Stelle, ma non si sa bene come. E comunque, non ci potevano pensare prima?

Lascia un commento

Archiviato in Politics

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...