Mps, l’ora dei tecnici (e di Profumo)

È finita così, è finita che in sintonia con lo spirito, ah il mitico spirito dei tempi!, anche al governo del Monte dei Paschi sono arrivati i tecnici, con Alessandro Profumo pronto a incarnare la versione montepaschina del governo del Preside. Tre prof e un ragioniere indicati dalla Fondazione per il cda (e un banchiere, l’ex amministratore di Unicredit, per la presidenza) di Mps. Niente più avvocati boccoluti calabro-senesi insomma, adesso è l’ora del genovese Profumo. Naturalmente la partitocrazia – traduci: il Pd – non ha improvvisamente deciso di mollare la presa. E non potrebbe essere diverso da così: l’intreccio politico-finanziario è connaturato al cosiddetto “sistema Siena”. I prof quindi sono sì tecnici, ma restano comunque “d’area”.

[Continua a leggere su Il Post]

Lascia un commento

Archiviato in Pd

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...