Pd, Idv e gli stracci che volano

Mentre Bersani prova a sostituire la foto di Vasto con la foto di Parigi (si scherza eh), mentre Anna Finocchiaro, parlando di post-berlusconismo, dice sul Corriere della Sera che l’Idv di Di Pietro «vive grazie alla contrapposizione con Berlusconi e che deve tenerne vivo il fantasma per non scolorire la sua identità», mentre insomma i rapporti fra Democratici e dipietristi sono sempre più complicati, a causa anche del diverso giudizio sul governo Monti, a giro per l’Italia si cominciano a vedere i primi effetti, sia in vista delle elezioni locali di maggio sia nelle amministrazioni dove si è già votato. Alleanze e coalizioni democratico-italvaloriste si sfarinano, e i due partiti si mandano, poco serenamente e poco pacatamente, a quel paese. Quella che segue è una piccola e incompleta mappa. È di pochi giorni fa il caso di Livorno, dove il sindaco Alessandro Cosimi ha scritto una lettera al suo vicesindaco Luca Bogi, dell’Idv, per dichiarare conclusa l’avventura in Comune e invitarlo a dimettersi. Fra i motivi, l’opposizione del partito dell’ex pm alla realizzazione della discarica del Limoncino, oggi sotto sequestro. «La conflittualità – ha detto Cosimi – ha rallentato l’attività dell’amministrazione». Cosimi attende le dimissioni del vicesindaco, che ancora non sono arrivate, ma nel Pd sono convinti: l’alleanza è finita, l’Idv sarà fuori maggioranza e giunta. In Toscana non è un caso isolato.

[Continua a leggere su Il Post]

1 Commento

Archiviato in Pd

Una risposta a “Pd, Idv e gli stracci che volano

  1. icittadiniprimaditutto

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...