Renzi, un elenco e una svolta. Il sindaco, i finanziamenti privati e il modello americano

Uno dei punti di forza della propaganda e dell’azione politica di Matteo Renzi è sempre stato racchiuso nei suoi slogan. «A viso aperto», «È primavera Firenze», «Facce nuove a Palazzo Vecchio». Parole veloci che ti si ficcano in testa, come quella più famosa del suo vocabolario: rottamazione. Rappresentavano la discesa in campo dell’homo novus fiorentino, che si presenta così perché diverso dai suoi predecessori. Un politico nuovo, appunto, che a differenza della cosiddetta Casta non va in giro con l’auto blu, se può prende la bicicletta, si fa trovare alle sette del mattino a controllare le buche per strada, dichiara lotta alle rendite di posizione, chiede il dimezzamento dei parlamentari (e dei loro stipendi), si scusa — contrariamente ad Alemanno — per non avere evitato gli effetti caotici della neve.

[Continua a leggere sul Corriere Fiorentino]

1 Commento

Archiviato in Pd

Una risposta a “Renzi, un elenco e una svolta. Il sindaco, i finanziamenti privati e il modello americano

  1. icittadiniprimaditutto

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...