Tutte cose

Ormai di Schettino sappiamo tutto quel che si potrebbe sapere, anche se le indagini stanno ancora scavando nelle pieghe di una faccenda complicata. È stata ricostruita la dinamica, abbiamo letto trascrizioni di telefonate, ascoltato telefonate che passeranno alla storia (“Vada a bordo cazzo!”). Siamo diventati tutti un po’ esperti di virate, inchini, pescaggi, dimensioni e resistenze di imbarcazioni di cui non ci eravamo mai interessati fino a ieri.

Ma nelle ore in cui la Costa Concordia impattava contro gli scogli del Giglio, accorgersi di quel che stava succedendo è stato complicato. “Ci è arrivata la notizia di una nave in avaria – racconta un giornalista dell’informazione Rai – Dalle prime immagini era appena inclinata, non avevamo notizie di allarmi particolari. Così abbiamo chiuso l’edizione e fino alla mattina dopo abbiamo seguito la vicenda di sfuggita”.

Valutazioni diverse quelle fatte da David Allegranti, in forza al Corriere Fiorentino. Un po’…

View original post 143 altre parole

Lascia un commento

Archiviato in Varie

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...