This must be the place

Ieri sono stato a vedere a “This must be the place” di Paolo Sorrentino. Molto bello, soprattutto la prima parte. Grande colonna sonora, e poi c’è lui, Sean Penn. Fantastico. Come scrive Mariarosa Mancuso sul Foglio,  “la forza del personaggio fa dimenticare la trama ridotta al minimo, quasi una serie di comiche intelligenti e sottili. Aveva lo stesso problema ‘L’amico di famiglia’: protagonista azzeccatissimo, finale incerto. Quando Sorrentino troverà uno scrittore di trame all’altezza del suo occhio per i personaggi, nessuno lo fermerà. Già così, in Italia non ha rivali”.

Lascia un commento

Archiviato in Varie

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...