Due punto zero / Domenici e i Pensatori Europei

dal CORRIERE FIORENTINO, 30/9/2011

Probabilmente siete elettori di centrosinistra, probabilmente in questi giorni vi sta arrivando nella casella email un sondaggio on line ospitato da Surveymonkey .com, probabilmente l’email è stata inviata da attivisti del Pes (no, non il giochino di calcio, più banalmente è il partito socialista europeo), probabilmente l’avete letta in fretta, magari eravate ancora a stomaco vuoto, ma se non l’avete ancora cestinata, guardatela. Vi chiedono di votare il preferito fra i pensatori più influenti dell’agenda politica europea di centrosinistra. C’è un bel parterre. C’è Bauman, quello che vede tutto liquido, c’è Chomsky, quello che ce l’ha con Bush a prescindere, c’è Cohn-Bendit, quello che non si è ancora ripreso dal Sessantotto, c’è Colin Crouch — no, non il giocatore dello Stoke City, che si chiama Peter — quello che studia la postdemocrazia, c’è Paul Krugman, quello che ha vinto il premio Nobel per l’economia, c’è Romano Prodi, quello che ha battuto due volte Berlusconi e che tutti vogliono ma solo quando non è lui che governa, c’è Giddens, il sociologo che piace un po’ a tutti, ci sono i fratelli Miliband, che sono un po’ come i gemelli Derrick, c’è Martin Schulz, quello del kapò, c’è Strauss-Kahn, quello trombato, e c’è anche Leonardo Domenici, quello che si è incatenato sotto l’Espresso. Stupisce che in questo elenco manchi un pensatore europeo come Andrea Manciulli.

Advertisements

Lascia un commento

Archiviato in Due punto zero

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...