Due punto zero / la Escort, un Patrimonio da Tutelare

dal CORRIERE FIORENTINO, 21/9/2011

Sulle bacheche Facebook delle donne tosco-fiorentine, e non solo, da ieri gira come una trottola il video dell’intervista a Terry De Nicolò, di professione escort, andata in onda su Rai2. Se non l’avete ancora vista, fatelo, ché è istruttiva. La trovate naturalmente sul canale YouTube della Rai. Chi è Tarantini? «Un imprenditore di grande successo. Ora tutti quelli che lo calpestano e lo condannano lo fanno perché in realtà sono invidiosi». Pieni di livore, perché loro non potranno mai vivere un «giorno da Tarantini», cioè un «giorno da leone», destinati come sono a vivere «cent’anni da pecora». E se tu sei una bella donna, dice Terry De Nicolò, «e ti vuoi vendere, lo devi poter fare. Perché la bellezza come dice Sgarbi ha un valore. Se tu sei racchia e fai schifo te ne devi stare a casa. Perché la bellezza è un valore che non tutti hanno e che viene pagato. Come la bravura di un medico». Ma sì, in fondo che differenza c’è fra un paio di tette e le mani di un chirurgo. Sempre di parti anatomiche stiamo parlando, che discorsi. Ecco, i giornali da diverso tempo dedicano pagine e pagine alle non poche De Nicolò d’Italia, passando senza soluzione di continuità dalla compravendita di parlamentari a quella di signorine discinte. Intercettazioni con allegato il listino delle prestazioni.
Tizie scosciate che fanno capolino dalle pagine. Sicché, in questo casino, la mattina sei lì davanti al giornale e non capisci bene se stai leggendo un quotidiano o sfogliando Max.

Lascia un commento

Archiviato in Due punto zero

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...