Le ragazze assediate di San Miniato

Dal CORRIERE FIORENTINO

DAL NOSTRO INVIATO

SAN MINIATO (Pisa) — Settantadue ore di celebrità non richiesta, e persino il Cigoli, il pittore che dà il nome alla frazione e se ne sta sotto forma di busto scolpito (nella foto) nella piazza dove c’è il circolo della ex segretaria pornodemocrat, sembra arricciare il naso. In alto, sul cucuzzolo, sovrastante, la pieve di San Giovanni guarda la manciata d’abitanti della zona, che in questi giorni si son visti arrivare il circo mediatico di giornalisti, televisioni, e ancora non riescono a mandarli pacatamente a quel paese. Discutono, discutono un sacco i samminiatesi: pubblico/privato, darla/non darla. Il surplus di moralità richiesta a chi politica. Il fatto di essere del Pd, indignarsi per il bunga bunga e la svendita del corpo della donna, e tutto il pacchetto bacchettonian-democratico poi però svaccarsi. Nell’epoca del berlusconismo poi, non sia mai! D’altronde Enrico Rossi ha dettato la linea: più santa Maria Goretti, meno pornosegretarie. E insomma, due signore se ne stanno lì in piazza a parlare del filmino, c’è Aldemara che conosce bene la ragazza, dice che «ognuno nel privato fa quel che vuole» , ma l’amica no, ribatte che «non si può dare via il proprio corpo. Non sono bacchettona, intendiamoci, ma no, non si fa» . Brava, bravissima eh, la ragazza: intelligente-laureata 110-e-lode-partirà-per-la-Danimarca grazie-a-una-borsa-di-studio. La signora con la camicia bianca con cui Aldemara discute animatamente però è delusa perché appunto gliene avevano parlato tutti così bene eppoi, cribbio, aveva un ruolo, non era mica una qualunque. «Comunque questo è un posto tranquillo, sa. Lei non è nemmeno di qui» . Come non è di qui? Non di San Miniato? «Sì, ma è di San Miniato Basso, non c’entra nulla con Cigoli» . Ecco uno si aspettava che dicessero che è forestiera perché viene, chessò, da Macerata, da Canicattì, e invece no, è solo di un’altra frazione di questo paesone di 28mila anime. Comunque, dice Aldemara, al massimo la ragazza ha solo perso un po’ il capo. Ma il cervello lo perde chi l’ha» . Ben detto. Spunta la ex coordinatrice del circolo che aveva ceduto il posto alla ragazza, di cui si son perse le tracce, parenti compresi — dice han chiuso tutto, sbarrato porte e finestre e tanti saluti «non vogliono parlare con nessuno» —, non vuol dare il nome, però parla. «Ma sì, è una ragazza un po’ svagata ma brava e intelligente» . Però è certo: «Il berlusconismo ha fatto danni» . «Ognuno fa quel che vuole, ma se uno ha una tessera in tasca e fa politica dovrebbe pensare di più a quello che fa. Così un fatto privato diventa pubblico» . E come la mettiamo con santa Maria Goretti? «Beh, un’esagerazione: mi sembra che qui si passi da un opposto all’altro» . È d’accordo anche l’assessore fiorentino Massimo Mattei, che, come ha scritto su internet, sarebbe andato con più entusiasmo in sezione se avesse avuto un segretario/a che fa filmini: «Io sono l’antitesi del moralismo. Preferisco una segretaria che fa film porno a una che prende le tangenti. Se una segretaria di partito la sera vuol fare la maitresse contenta lei, a me non interessa: basta che nelle azioni quotidiane della politica faccia il suo mestiere» . Nel Pd il dibbbattito» prosegue anche ad alti livelli. L’altra sera Bersani e il suo segretario minore Andrea Manciulli ne hanno parlato a cena. Con il tono dei padri di famiglia, dicono. Le ragazze di San Miniato nel frattempo son sempre più scocciate e preoccupate perché sui giornali il nome della loro coetanea non è uscito e alla fine a loro non dispiacerebbe se qualcuno lo pubblicasse. «Noi ragazze del Pd ci guardano come aliene» , dice una di loro che per evitare fraintendimenti ha pubblicato sul suo profilo Facebook una sua foto insieme al fidanzato. «Non sapendo il nome il dubbio resta e questa situazione è pesante» . Be’ non deve essere bello sentirsi chiedere: oh, ma sei tu quella del porno?, o ricevere decine di richieste d’amicizia su Fb di maschi infoiati che vogliono conoscere il lato hard del Pd. Perché come le ragazze di San Frediano, anche queste saranno belle, gentili e magari audaci. Ma forse, eh no, non tutte sono sfrontate! (Mentre rimontiamo in macchina l’ex coordinatrice bussa al finestrino e dice: «Se si trattava di un uomo tutto questo clamore non si faceva» . Sarà. Ma forse anche un porno segretario con la mascherina un pochino di casino l’avrebbe fatto).

David Allegranti

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2/7/2011

Lascia un commento

Archiviato in Pd

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...