REFERENDUM: L’IDV TENDE TRAPPOLE, Il PD CI CASCA

di David Allegranti, dal Corriere Fiorentino

No, Matteo Renzi non sarà molto contento della risoluzione che il Consiglio comunale ha votato ieri in serata, verso le otto, di fronte ai banchi poco affollati di maggioranza e opposizione. Il documento impegna il sindaco «a promuovere in ogni sede l’iniziativa referendaria informando tutta la cittadinanza e a sostenere le ragioni dei quattro Sì». Il documento è stato proposto dall’Italia dei Valori ma votato anche dal Partito Democratico. I consiglieri del Pdl avevano da poco lasciato il Salone de’ Dugento. Proprio nei giorni scorsi Renzi aveva annunciato, e motivato, i suoi tre sì ai quesiti sul nucleare, l’acqua e il legittimo impedimento, il no a quello sulla remunerazione del capitale. Diversa invece la linea bersaniana del partito, che è per i quattro sì. «Se salta questa norma— discutibile quanto si vuole — saltano gli investimenti contro gli sprechi e per la depurazione. E le casse pubbliche italiane non paiono in condizioni di assicurare gli interventi necessari senza ricorrere al privato» , ha spiegato il Cyberscout. Ieri però suo Pd ha votato la risoluzione dell’Idv. Compreso il suo fedele capogruppo Francesco Bonifazi — ex venturiano folgorato sulla via renziana di Damasco — che peraltro voterà anche lui al referendum come Renzi. «Il gruppo del Pd — spiega il capogruppo, che pare non abbia neanche letto il testo della risoluzione — ha a cuore non tanto l’indicazione dei 4 sì, quanto una dimostrazione di impegno politico per raggiungere il quorum. Ciò che ci preme è arrivare al quorum e che tutte le istituzioni governate dal centrosinistra si esprimano prima dello svolgimento del referendum» . Insomma, dice Bonifazi un po’ imbarazzato, «bisogna portare la gente a votare, l’obiettivo è quello» . Esultano invece i dipietristi, che non riavranno il loro assessorato ma possono divertirsi piazzando qualche trappola fra il gruppo del Pd e il sindaco. «Siamo soddisfatti di questo importante atto votato dal consiglio— dicono il capogruppo Giuseppe Scola e il consigliere Giovanni Fittante, ex democrat — che sottolinea l’interesse per un’informazione corretta ai cittadini. Con la risoluzione il consiglio comunale stigmatizza il comportamento dell’attuale governo che fugge”dinanzi alla libera espressione democratica dei cittadini» . E invita il sindaco a promuovere un sì che non gli appartiene: la vendetta» dell’Idv.

David Allegranti 7/6/2011

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Advertisements

Lascia un commento

Archiviato in Pd

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...