Stragi, protesta a Roma Ma Alfano assicura: prescrizione impossibile

Dal Corriere Fiorentino

Oggi i familiari delle vittime della strage di Viareggio e del Moby Prince manifesteranno davanti alla Camera, dove è in discussione il provvedimento sulla prescrizione breve. Chiedono il ritiro dell’emendamento Paniz (dal nome del deputato Pdl che l’ha presentato), che riduce i tempi di prescrizione di alcuni reati commessi da imputati incensurati. Due giorni fa il presidente della Regione Enrico Rossi aveva usato parole dure: «L’Italia deve scongiurare il rischio dell’ennesima strage impunita, quella di Viareggio» . Se si abbreviano i tempi di prescrizione, aveva detto Rossi, «è ragionevole pensare che con tali processi, pur individuando le responsabilità, non si riesca a punire i colpevoli» e per questo chiedeva di inserire anche il disastro colposo fra i reati esclusi dalla prescrizione. Ieri i senatori del Pd Andrea Marcucci e Manuela Granaiola hanno scritto una lettera a 54 parlamentari eletti in Toscana. «Come parlamentari di Viareggio, sentiamo forte l’esigenza di garantire giustizia per una strage odiosa come quella che ha ferito un’intera città e causato la morte di 32 persone. Per questo ti chiediamo di fare tutto quanto ritieni possibile per bloccare il provvedimento sul processo breve favorire una pausa di riflessione» . Il punto, tuttavia, riguarda proprio i tempi della prescrizione. Come si calcolano? Canonicamente, si prende la pena massima prevista per il reato, a cui va sommato un quarto del tempo, per via delle interruzioni. La proposta di Paniz prevede di ridurre da un quarto a un sesto questo aumento automatico della prescrizione, solo per incensurati (eccezion fatta per reati gravi come mafia e terrorismo) e solo per i processi di primo grado. Nel processo di Viareggio siamo all’incidente probatorio, ma se i capi di imputazione restassero quelli contestati oggi, tra gli altri il disastro ferroviario e l’omicidio colposo plurimo, la prescrizione del reato arriverebbe, grazie alle modifiche introdotte dalla legge ex Cirielli, dopo 23,3 anni nel primo caso e dopo 11,6 nel secondo. Ieri in aula il ministro della Giustizia Angelino Alfano ha appunto spiegato che «il reato di disastro ferroviario per la tragedia di Viareggio si prescriverebbe in un tempo lontanissimo: 23 anni e 4 mesi: se ne parlerebbe per il 2032 o addirittura per il 2044» . Al mattino, per qualche ora, fra i parlamentari del Pdl c’è stato un po’ di panico dopo la lettura dei giornali. Interpellati, indicavano come «quella che sa tutto» Deborah Bergamini, deputata viareggina, la quale spiegando perché «non è vero che salta il processo di Viareggio» , dice di essere «scandalizzata dalla propaganda e dalla disinformazione sulla pelle delle persone che hanno sofferto quel dramma. Il presidente Rossi, piuttosto, si preoccupi di governare la Regione» . A metà pomeriggio è arrivato anche un comunicato congiunto di tutti i parlamentari del Pdl, che accusano Rossi, Marcucci e tutto il Pd di avere l’intenzione di usare come «scudi umani gli incolpevoli comitati dei familiari delle vittime» . La prescrizione per il reato di «disastro ferroviario colposo» , «passerebbe da 25 anni a 23 anni e 4 mesi, il che significa che la prescrizione scatterebbe nel 2032. Una modestissima riduzione che non giustifica minimamente la levata di scudi del Pd, a meno che il presidente Rossi e suoi colleghi di partito non considerino normale e auspicabile una definizione del processo nell’arco di cinque lustri» . E comunque, dicono i deputati e senatori del Pdl, «vigileremo affinché sulla tragedia del 29 giugno 2009 non si spengano i riflettori e non si rallenti l’accertamento della verità» la Bergamini peraltro oggi incontrerà i familiari). Replica Rossi: «I parlamentari toscani del Pdl tentano di alzare una cortina fumogena sul cosiddetto processo breve confondendo la prescrizione del reato con la durata del procedimento. È infatti innegabile che, se passa il provvedimento del governo, i processi non potranno durare più di 3 o in alcuni casi 4 anni. E quello per la strage di Viareggio potrebbe anche superare questi termini, vista la complessità delle implicazioni» .

David Allegranti 13/4/2011

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Politics

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...