L’ultima frontiera della rottamazione

Corriere Fiorentino

L’ultima frontiera della rottamazione non coinvolge i plurimandatari del partito, i D’Alema e le Rosy Bindi d’Italia a cui riservare post-pensionamenti magari neanche troppo lauti. Né riguarda il povero Pippo Civati, rottamatore rottamato, sedotto ma soprattutto abbandonato dal renzismo che ha già fagocitato e digerito la Stazione Leopolda (sull’homepage del sito del Cyberscout non c’è neanche più un link a prossimaitalia. it) e chissà forse anche quelle a venire. Dopo aver chiesto il dimezzamento dei parlamentari, Matteo Renzi ora vuole rottamare i loro telepass. Privilegio di casta, dice lui beccandosi di populista da Michele Ventura. Facile, ribatte il parlamentare, attirare l’attenzione della gente su deputati e senatori, il cui grado di rispettabilità in tempi di antipolitica è tendente a zero. Insomma, è come sparare sulla Croce Rossa. Ma ormai la caccia al parlamentare è partita e Renzi novello Brunetta non si accontenta più di voler ridurre lo «strapotere» di soprintendenze, sindacati e persino quel Pd verso cui spesso ostenta indifferenza se non diffidenza (per dire: non paga le quote di iscrizione, non partecipa alle assemblee e all’ultima direzione nazionale ha fatto una gran fatica ad andare). E se prima l’intento pareva nobile, cioè quello di spedire a casa una classe dirigente vecchia ma soprattutto sconfitta dalla storia, ora siamo arrivati più modestamente ai dispetti, alle serrature di casa cambiate che ti impediscono d’entrare in casa, cioè nel centro storico. Via i telepass, il che per la nostra società auto-centrica è un po’ come dire via le chiavi della città, non siete benvenuti cari deputati e senatori. I parlamentari? Suvvia ridimensioniamoli, dice Renzi che già nei giorni scorsi bollava come «barzelletta» la reintroduzione dell’immunità parlamentare. «Se vogliamo cambiare gli articoli della Costituzione che parlano dei parlamentari bisognerebbe avere il coraggio di dire che i parlamentari andrebbero dimezzati e che andrebbe dimezzata anche l’indennità» , ha detto. Figurarsi contenta una come Gabriella Carlucci, che una volta si è lamentata perché lo stipendio è troppo basso e signora mia, vuole mettere le spese? Già Enrico Rossi si era scagliato contro i vitalizi degli ex consiglieri e assessori regionali, perché, disse, «chi fa politica ha diritto a una pensione dignitosa ma non a privilegi» . In quel caso la proposta riguardava un numero consistente di persone. In questo caso gli interessati sono pochi e più che il contenuto reale del divieto, conta la suggestione, che passa in maniera molto più semplice. E cioè che non è vero che la sinistra, come per anni Berlusconi ha voluto inculcare nella testa delle persone, è solo spreco, professionismo della politica nel senso deteriore del termine. Anche a sinistra si può tagliare sprechi e privilegi insomma. Loro intanto, i privilegiati, schiumano rabbia e irritazione, anche se qualcuno di loro restituisce i propri pass. Come Domenici che ha ridato indietro il suo apparecchio. Il dubbio però è rimasto a tutti: ma con questa estemporanea sortita fa sul serio o prende in giro Renzi, il primo della classe che bacchetta in continuazione chiunque? Ma come, ci si è domandati ieri, non parla— pubblicamente — di aeroporto però esterna sui telepass? In effetti per uno che raramente oggi si concede alla città, il gesto potrebbe essere letto come un modo per non voler le nuove chiavi di casa. Ma anche come un modo per canzonare il Re taumaturgo che vorrebbe spezzare l’inner circle della politica romana partendo da qualche telepass fiorentino.

David Allegranti 3/3/2011

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Politics

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...