Domenici punta su un giornale. Suo

Corriere Fiorentino

Giornali e giornalisti gli sono sempre rimasti cordialmente e dalemianamente antipatici. Jene dattilografe appunto. «Ma infatti questa è una rivista» , dice scherzando Leonardo Domenici, che annuncia il lancio di Euprogress, magazine on line già in rete (ufficialmente però si parte martedì) curato dallo staff dell’europarlamentare, formato da Andrea Trapani, Diego Ciulli e Paolo Cappelletto. Fra i collaboratori ci saranno membri del gruppo parlamentare S&D e rappresentanti del Pse. Il 25 febbraio Euprogress (www. euprogress. it) sarà presentata a Roma, probabilmente nella sala della stampa estera, la madrina sarà il direttore dell’Unità Concita De Gregorio. Con la sua rivista Domenici vuole contribuire al dibattito sulla collocazione politica del Pd in Europa. Come ha detto una volta, «le questioni ancora aperte sono molte ma ce n’è una che il Pd oggi potrebbe affrontare e risolvere in modo rapido e lineare: l’adesione a pieno titolo al Partito del Socialismo Europeo. Un passo avanti importante è stato compiuto lo scorso anno, con l’ingresso della delegazione del Pd al Parlamento Europeo nel gruppo dei Socialisti e Democratici, che nell’occasione ha cambiato parzialmente la sua denominazione. Risolto il problema della collocazione parlamentare, rimane aperta la questione più importante: la collocazione politica» . Ecco, questo è lo spirito che anima la rivista. Domenici lo spiega bene nel suo editoriale che sarà pubblicato martedì. «Non è vero — scrive l’europarlamentare ed ex sindaco di Firenze per dieci anni— che non c’è spazio per una risposta diversa, capace di offrire una visione di lungo periodo giusta e solidale, innovativa e democratica e di dare nuovamente un valore positivo alla parola ‘‘ progresso’’. Non è vero che non c’è più bisogno della sinistra in Europa e in Italia» . Certo, «è necessaria una sinistra autonoma e attuale, in grado di sviluppare rapporti sociali e alleanze politiche dentro una più ampia area progressista. Non rinchiusa quindi nelle apparenti sicurezze ideologiche del passato né subalterna all’egemonia di poteri economico-finanziari irragionevoli e opachi, sempre più concentrati, che stravolgono il mercato anziché favorirne il corretto funzionamento e renderlo più efficiente» (tutte questioni che fanno parte del lavoro quotidiano di Domenici a Bruxelles). Insomma la sinistra può cambiare ma «senza per questo dovere rimuovere fondamenti, la cui cancellazione ci lascerebbe senza volto e senza nome. E il primo fondamento riguarda il principio di giustizia sociale» . Le diseguaglianze crescono, si accentuano i divari economici, sociali e culturali e la risposta a questi problemi non può che essere globale. Per essere più precisi, è l’Europa — sostiene Domenici — il terreno in cui elaborare soluzioni adeguate per ridurre le ingiustizie sociali. Niente scorciatoie nazionali, è la dimensione europea quella giusta anche se «oggi vediamo bene i limiti di analisi, proposta, iniziativa e coordinamento politico del socialismo europeo, ma proprio per questo è decisivo un dibattito ampio e approfondito sulle sue prospettive ed è altrettanto importante starci dentro a pieno titolo, in maniera attiva e senza riserve mentali o politiche» . Per questo nasce Euprogress: «Perché questo dibattito, per svilupparsi, ha bisogno di luoghi e di occasioni di scambio. Perché è indispensabile allargare gli orizzonti del confronto politico italiano e cercare di dare un contributo, per quanto limitato, a ridurne l’asfissia, il degrado e l’impoverimento provincialistico» .

David Allegranti 22/1/2011

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

Archiviato in Uncategorized

2 risposte a “Domenici punta su un giornale. Suo

  1. Ciclone Viola

    Ma che fa, torna in pista?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...